Disordinatamente me stessa: Francesca Baraghini Disordinatamente me stessa: Francesca Baraghini ConfidenzeNotturne | Francesca Baraghini | Il Cannocchiale blog .

Una sigaretta con d'IO
Io odio il rosa
post pubblicato in diario, il 8 marzo 2013
                                           







http://youtu.be/8C28BMSakbI   "Forse questa canzone io non la so cantare..." (cit) Tenco


"Se odi il rosa non ami tuo fratello".

A otto anni mia madre decide che la disciplina giusta per me è lo yoga.
Ora, tu prendi una bambina e falla sedere su un tappeto bianco per insegnarle il "saluto del sole" o "l'aratro".
Stiramenti, posizioni lente e precise, silenzio.
Parliamone.
"Qual è il tuo colore preferito?"
Mi piaceva il rosso, ma il mio preferito è sempre stato il verde. Anche un po' il lillà.
Forse con il tempo mi sto specializzando nel verde scuro.
Il rosa proprio no. Non avevo un motivo per disprezzarlo. Lo odiavo e basta.
Odiavo anche le gonne e le collant. Il peggio era indossare una Lacoste per via del colletto. Valeva anche per le camicette con il pizzo e i maglioni di lana.
Mi ribellavo, me lo ricordo. Guerre perse, vincevano i grandi e non davano giustificazioni.
"Perchè è così".
Sì, ma così come?
Cioè, non amavo il rosa, no. E la spiegazione della maestra di yoga è stata chiara: "Non ti piace tuo fratello".
Otto anni e odiare il rosa e i colletti. La polenta fritta, il minestrone con la pasta, i fagioli e il gelato al limone.
Ma non vuol dire essere scemi, anzi.



E  da lì, con la mia nuova consapevolezza, cominciai a fare un baccano incontenibile. Risate, distrazioni e "saluti alla luna". Insomma, le lezioni di yoga finirono.
La guerra era stata vinta e il rosa sparì per sempre dalla mia vita.
"Da domani tennis". (E anche qui ci sarebbe da descrivere l'odio per i giri di campo quando sbagliavo un rovescio)
Ma in casa mia lo sanno bene. "Ha un brutto carattere", diceva mia nonna.
Almeno rideva.
Qualcuno un po' meno.
In effetti, un carattere ce l'ho per davvero e a volte non è nemmeno troppo brutto.
Dovrei rifletterci meglio.
Dovrei farlo oggi, otto marzo 2013.


Forse basta un appunto.
(Di giorno mi scrivo degli appunti da ricordare)

Un tramonto, un libro, una frase, un sorriso, un dubbio: scrivo tutto.
E poi perdo i taccuini in giro per Genova.
O nelle borse.


Oggi ho scritto "relazione cinque stelle pirla di turno".
Un gossip.
Una maldicenza di genere.

"E' vero che ti sei fidanzata con XX del Movimento Cinque Stelle? Ho sentito delle voci in giro".
Bhè, no, non è vero.
Semplicemente, svolgo il mio lavoro: interviste, domande, notizie.




Ma sono donna.



E le donne vengono ancora dipinte di rosa. Sono il "gentil sesso" o "sesso debole".
Sono coloro che un lavoro può essere svolto molto bene, ma ci sarà sempre qualcuno a pensare che dietro c'è dell'altro.



Che dire?

Io il rosa lo odio, al gossip rido in faccia, proprio perchè non sono gentile dico anche molti "vaffanculo", ma femmina sono nata e femmina rinascerei.

Ora non mi resta che diventare donna veramente.







http://t.co/Sr78K1m3b1





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. otto marzo 2013

permalink | inviato da Franciccina il 8/3/2013 alle 20:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Sfoglia febbraio        maggio
il mio profilo
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca