.
Annunci online

Una sigaretta con d'IO
La piscina
post pubblicato in diario, il 1 luglio 2018




Leggevo di Eos, condannata a innamorarsi di comuni mortali. 

Pensavo alla mia passione, incompresa, ma non per questo offesa, per la mitologia greca, che ho portato a spasso dentro l'inferno: una piscina pubblica. 

Alt.

"Vuoi un gelato?"

No.

"Vuoi una birretta?"

No.

Sapete la storia di Eos, amante del Dio della guerra, punita da Afrodite a innamorarsi dei comuni mortali?

Non importa, il tema è la piscina.

Perché se Afrodite avesse saputo che l'inferno sulla terra si chiama piscina, ai comuni mortali avrebbe preferito questo: chiringuito, odore di crema al cocco, la musica house in sottofondo, il continuo rumore dello sc-ibattare mentre ti si scioglie il ghiacciolo al limone sulle gambe.

E invece no.

Comuni mortali.

Passeggiatina.

Colpo di fulmine.

Nascono figli.

Guerra di Troia.

Figlio che muore.

Lacrime e rugiada.

Ma parliamo della piscina.

Parliamo degli ombrelloni colorati sponsorizzati da una nota marca di gelati, di costumi a due pezzi fluo, di bambini che piangono perché la cuffia non la vogliono indossare.

Afrodite, se ci sei, batti un colpo.

Mentre le cicale ti ricordano che ci sono 32 gradi, fai finta di nulla, ma ti guardi intorno. Perché quelli che vanno in piscina senza fare il bagno, non vogliono farsi riconoscere, ma alla fine sono i più riconoscibili di tutti. Sono all'ombra, hanno un libro vicino, delle cuffiette per isolarsi, l'abbronzatura non li sfiora. Difendono la loro postazione sotto l'albero, provano a non farsi distrarre dalle fidanzate/fidanzati che "Vieni a fare il bagno".

No, che ho mangiato quella pizza, una settimana fa...

Afrodite, listen to me.

Si entra in tarda mattinata, si esce all'ultimo, quando i bambini non parlano più perché sono stanchi.

Di come nasce la rugiada, delle lacrime di Eos, ne ho già parlato?

Il tema rimane la piscina.

Dell'odore di cloro che si attacca ai costumi che ti camminano intorno.

Ma tu, bianco/a come il muro di una chiesa greca, rimani immobile. Una folata di vento che ti sposta pagina numero 130. Intorno a te, formiche e crema abbronzante.

C'è chi si fa i dispetti nell'acqua.

Sono schizzi di cloro che, guidati dagli dei, arrivano fino a te.

E arrivano dritti, dritti, sulle lenti degli occhiali da sole.

Togli gli occhiali.

Luce.

Afrodite, non ci avevi pensato, eh?

Tu e le tue vendette.

Che intanto, ti si sta bruciando un piede che è uscito dall'ombra.

Una nuvola.

La gente esce dall'acqua.

E' l'ora della merenda.

Tutti in fila al bar.

Gelati&patatine.

Sai, che arriverà quel momento in cui tutti usciranno dall'acqua e qualcuno ti dirà "che è ora".

"È ora", hai capito Afro?

Non dici nulla.

Eco.

E anche qui, è meglio pensare senza dire perché la storia di Eco non ha lieto fine.

"Un ultimo tuffo?"

Ed è normale avere l'impressione che Narciso, in piscina si sarebbe salvato.

Ne hai praticamente certezza.

Narciso avrebbe avuto bisogno di una piscina per salvarsi.

E così, nell'ora in cui "è ora" e tutti se ne vanno, il popolo "bianco-chiesa-greca", esce dall'ombra, si guarda intorno, consapevole che l'ennesimo "No, grazie", avrebbe un prezzo altissimo a fine giornata.

Dille-digli-di-sì.

Esatto, meglio salvarsi come fece Pigmalione, dare vita alle statue e fare i bravi. 

La statua si anima.

Happy end.

Afrodite si fa passare la rabbia.

Non sia mai che nella sua terra viva un bel ragazzo affascinato solo dal proprio lavoro.

Splash.

Vai di tuffo in piscina.

Ed è un attimo, sai.

A piedi nudi all'inferno.

"La prego di uscire, stiamo chiudendo".

Il tempo di asciugarsi, ma appena ti giri glielo leggi in faccia che "happy-hour al chiringuito".

Afrodite, che dire? 

La tua regola è sempre stata "proteggere chi ti glorifica e punire chi non onora la tua potenza".

E la fila al chiringuito della piscina è potente.

Allora, io vado.




permalink | inviato da Franciccina il 1/7/2018 alle 14:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia marzo        settembre
il mio profilo
rubriche
links
tag cloud
cerca
calendario
adv